05
Ott

architetto e designer d’ interni

Un architetto d’ interni si occupa di progettazione degli interni, residenziali e non. Ci si rivolge a lui per ristrutturare o progettare gli interni della propria abitazione, per un restyling o anche solo per una consulenza per la scelta dell’ arredamento. Questo vale non solo per il residenziale, ma anche per il turistico/ricettivo o per uffici, studi professionali o esercizi commerciali. Infatti un architetto d’ interni che si rispetti può progettare senza particolari problemi anche uffici e negozi . In Italia, la qualifica di architetto d’ interni (il cosiddetto interior designer) si ottiene attraverso studi universitari o accademici post diploma. Il rapporto con la committenza è, da sempre, materia di dibattito per chi si occupa architettura e design d’interni, non mi stancherò mai di ripetere che il nostro lavoro non viene fatto solo per gratificazione personale, ma bisogna rispettare le varie sensibilità, oltre alle reali esigenze della committenza (troppo facile imporre il proprio gusto senza ascoltare invece prima le richieste od anche i sogni dei clienti). E’ importante, a mio avviso, interpretare il gusto del cliente e rispettarlo il più possibile. E’ un lavoro di squadra, mettiamola così. Il fai-da-te può esser divertente, ma quando ci si rivolge ad un professionista del settore, ad un bravo architetto d’ interni o interior designer, la differenza salta subito all’ occhio. Per fare una bella casa non basta solo avere buon gusto, come pensano in molti, ci vuole altro, è un lavoro tecnico, è necessario avere delle basi di disegno e rappresentazione grafica, bisogna aver percezione dello spazio e delle proporzioni. L’armonia, in un interno, è frutto di sapienza e non d’improvvisazione, e successivamente l’ architetto d’interni saprà aiutarvi nella scelta degli artigiano migliori, come una falegnameria di fiducia che realizzerà i vostri arredamenti e mobili su misura.